Gaffisti

Qualcuno si incontrava al bar o in osteria. Altri in parrocchia o nelle aule universitarie occupate dai movimenti degli anni Sessanta. I Gaffisti del Delta erano animati dalla voglia di stare insieme, condividere le cose, vivere piccole grandi avventure seguendo il Po verso il mare. Per molti anni hanno continuato ad imperversare con i loro canotti e barchini, piantando tende e realizzando accampamenti sugli isolotti di sabbia. La loro era un’esperienza di vita. Molti di loro si incontrano ancora oggi. Ridono, piangono, mangiano e bevono: sono tutti dei bravi ragazzi di una volta.

 

 

 

 

Diversi erano i Gaffisti Africani. Negli anni Ottanta il loro primo fiume è stato il Nilo, la loro base Khartoum, il loro orizzonte il deserto. Erano tutti in giro per lavoro, ma trovavano il tempo di navigare in mezzo a fiumi di disastri, di disperazione e di grandi meraviglie. Non hanno lasciato traccia di sè nei luoghi che hanno visitato. Alcuni di loro sono negli anni confluiti nei Gaffisti di Mare.

 

 

 

 

I Gaffisti di Mare sono la più recente tra le categorie del Gaffismo storico. A bordo dell’ammiraglia Rabirot (uno sloop di 45 piedi dei cantieri Gilardoni) hanno negli anni Novanta navigato il Mediterraneo in lungo e in largo, con una spiccata predilezione per le coste turche. Hanno tuttora il piede da marinaio, fanno i nodi, consultano il barometro prima di uscire di casa, guardano il cielo e ammiccano con complicità tra di loro.

 

 

 

 

Oggi, dopo tanti anni, tante avventure e qualche dispiacere, i Gaffisti storici si sono uniti in un’associazione: i Gruppi di Azione Fluviale.

Condividi e fai girare

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • Digg
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

2 Responses to Gaffisti

  1. Pingback: Cremona – Cerca News » Il convegno del Gruppo Donne di Ponte San Nicolò

  2. ig says:

    Hi there, I enjoy reading through your post. I like to write a little comment to support you.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>